CODICE PERSONALIZZATO Come posso dedurre che il dentista cura con competenza ed attenzione - www.igieneorale.info

Come posso dedurre che il dentista cura con competenza ed attenzione - www.igieneorale.info

Vai ai contenuti

Menu principale:

Come posso dedurre che il dentista cura con competenza ed attenzione

RAPPORTO MEDICO-PAZIENTE



COME POSSO DEDURRE CHE IL DENTISTA CURA CON COMPETENZA ED ATTENZIONE



SEGNI DI SERIETA’ PROFESSIONALE:


        • Controllare che sia esposto nello studio il Diploma di Laurea e di Abilitazione all’esercizio della professione.
        • Accertare che per le cure l'odontoiatra sia l'unico a mettere le mani in bocca, a parte l'igiene orale che può essere eseguita dall'igienista.
        • Accertarsi che esponga in modo visibile (sul camice o nei locali dello studio) il tesserino di riconoscimento rilasciato dall’Ordine dei Medici e degli Odontoiatri per la sua identificazione professionale.
        • Sala di attesa: decoro, pulizia eleganza.
        • Personale: disponibilità e gentilezza.
        • Medico: ascolto, attenzione, gentilezza, cortesia, pazienza e tempo dedicato, tuttavia, se necessario capace di essere autorevole o, qualora sia seriamente motivato, di interrompere il rapporto professionale.
        • Le attrezzature fantascientifiche possono essere specchietto per le allodole.
        • Sedute di igiene orale devono essere eseguite in modo accuratissimo e meticolosamente ed è molto importante il tempo.
        • L'odontoiatra e l'igienista devono insegnare e motivare il paziente per eseguire una corretta Igiene Orale domiciliare.
        • I richiami periodici da parte dell’igienista vanno concordati e rispettati e sono segno della sua professionalità e non va inteso come un puro interesse economico.
        • Filo dentario: il paziente deve essere istruito e motivato all’uso quotidiano del filo dentario che, oltretutto, è il metodo per dedurre l’accuratezza delle otturazioni e delle protesi. Infatti se il filo si sfrangia o peggio si spezza, vi è sempre una causa: tartaro,otturazioni debordanti,manufatti protesici non precisi.
        • Affiatamento dei componenti dello studio che sa esattamente cosa fare senza parlare o domandare.                                                                       
        • Eventuali manifestazione di nervosismi non devono avvenire mai di fronte al paziente.
        • Può capitare che nell’esecuzione delle protesi il dentista ripeta la presa dell’impronte diverse volte: questo va interpretato come è un segno della meticolosità con cui svolge il suo lavoro.


IGIENE DELLO STUDIO:


        • specchietto, pinzette, specillo devono essere imbustati per essere certi che siano sterili e vanno aperti all’atto dell’inizio delle cure.
        • i trapani devono essere sterilizzati in apposita autoclave e non prevedono l’utilizzo della busta.
        • tutto quello che viene toccato durante le cure dal personale dello studio e che permette il passaggio di microbi da un paziente all’altro, deve essere protetto con pellicole monouso che verranno cambiate per ogni paziente.
        • i puntali della siringa aria-acqua devono essere sterilizzati o protetti con guaine monouso.
        • sistemi ingrandenti: dimostrano l’intenzione di fare lavori accurati e precisi.
        • diga: è indispensabile in conservativa ed endodonzia: i moderni materiali di otturazione (le otturazioni bianche) non si “incollano”quando vi è presenza di acqua o saliva.  






 
Cerca
Copyright 2017. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu