CODICE PERSONALIZZATO LETTERA A MONTANELLI - www.igieneorale.info

LETTERA A MONTANELLI - www.igieneorale.info

Vai ai contenuti

Menu principale:

LETTERA A MONTANELLI

SCRITTI IN RIFERIMENTO ALLA PROFESSIONE

LETTERA NON PUBBLICATA

Caro dottor Montanelli:                                                                                                                                                                                       8/10/1996 ROMA


L'Arte dei denti è a buon punto: abbiamo capito perchè i denti si cariano e perchè le gengive e l'osso che regge i denti si ammalano. Sono i batteri (che bivaccano dentro le nostre bocche) i cattivoni responsabili. La cosa più semplice è sloggiarli (dopo ogni pasto o almeno la sera). L'alimentazione moderna aggrava ulteriormente il problema: vedi dolci, bevande zuccherate di ogni tipo e cibi che si appiccicano e si ficcano dappertutto negli spazi tra denti e gengive.
Quindi: spazzolino e filo dentario (anch'esso indispensabile) con le opportune istruzioni per l'uso. Ma c'è un ma: volendo diffondere la Prevenzione dentale si ledono troppi interessi consolidati legati a coloro che mangiano con i denti del Prossimo cioè: noi dentisti e tutto il carrozzone che viene appresso  (odontotecnici, produttori di materiali e macchine per dentisti etc.) C'è nel nostro settore una "catena alimentare" come esiste nel mondo animale: il pesce piccolo e debole viene razziato dal simile più grosso, più forte furbo o feroce. E' la conseguenza di un sistema capitalistico non ben temperato e falsamente moderno.Voi giornalisti avreste molto da indagare e denunciare ma i meroloni sono ubiquitari e sempiterni.
Tornando al pratico, mancano, secondo me, i contrappesi :
1) Un Ordine degli Igienisti autonomo, antagonista ed indipendente dall'Ordine dei dentisti. Gli igienisti però, dovrebbero limitarsi a pulire denti ed istruire i pazienti così da instaurare una competizione.
2) leggi severe contro gli abusivi, gli incapaci e i profittatori, tipo:"occhio per occhio dente per dente". (forse esagero). Effettivamente viviamo nella terra dei cachi ed io sto lottando perchè non piantino i banani. Tali misure, (già "in fieri" in Paesi altrimenti civili) provocherebbero una diminuzione drastica delle malattie dentarie, una diminuzione non indifferente delle spese sanitarie, ma provocherebbero, purtroppo, conseguenze piuttosto disperanti per noi poveri dentisti che saremmo falcidiati come mosche. Avrebbero tuttavia, il non trascurabile effetto di salvarci l'anima a dare requie ad Ippocrate che è un vecchietto che mi è molto caro. Le ho spedito per posta un libretto cui faccio dono ad ogni mio paziente.Forse può essere utile anche a Lei. Perchè non lo fa pubblicare (come gadget) sul suo giornale?

Cura ut valeas


 
Cerca
Copyright 2017. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu